Crostata Mimosa rustica senza lattosio

Print Friendly, PDF & Email

Miei cari mancano poche settimane a pasqua ed è ora di accendere i fornelli ed iniziare a provare qualche nuova ricetta per i nostri familiari ed amici: la Crostata mimosa rustica! Alla pasqua associo sempre molti piatti salati ,sarà che le mie nonne preparavano dei casatielli salati,pizze piene di ogni ben di dio e focacce ai formaggi per molti giorni e moltissimi parenti, mi è rimasto nel cuore ma soprattutto nello stomaco il ricordo di quei giorni passati a cucinare.

Quindi perché non iniziare con una bella torta salata rustica a base di friabile pasta frolla agrodolce, riso ,piselli e formaggi di bufala? Ma non accontentandomi mai propongo una versione senza lattosio che vi farà leccare i baffi. Di primo impatto assomiglia alla pastiera di grano dolce che si fa in Campania ed infatti la ricorda un po ma ricca di ingredienti rustici.Una ricetta perfetta per riutilizzare del riso bollito o ancora meglio del risotto avanzato!! Io vi propongo una versione con i piselli ma immaginate se vi avanza del risotto ai carciofi, alla zucca,coi i funghi che adoro ,quale splendida crostata verrà fuori.Io vi do le basi ,le tecniche per una riuscita perfetta ma voi aggiungete sempre un pizzico di fantasia e come diceva mia nonna :metteteci un po di BUONO nella ricetta , il successo è assicurato.

La pasta frolla salata vi risulterà utile anche per altre preparazioni, salatini , tartellette, strudel e via discorrendo , l’elenco sarebbe troppo lungo. Per adesso preparate la mia crostata mimosa rustica.

Inforcate il grembiule, aprite il frigo e iniziate a gioire nel preparare un piatto che mette d’accordo moltissime persone specialmente chi non tollera benissimo il lattosio.Buon lavoro a ricordate che chi mangia bene vive bene!

Tempi:

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 minuti + 2 ore riposo pasta frolla in frigo
  • Cottura:50 minuti a 170°C forno con funzione ventilato
  • Stampo da 24 cm diametro

 

Ingredienti pasta frolla salata:

  • 250 gr farina 00
  • 50 gr zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe
  • 110 gr burro freddo da frigo
  • 1 uovo + 1 tuorlo

Ingredienti per il ripieno:

 

Preparazione pasta frolla:

  1. Setacciare la farina con lo zucchero, sale e pepe in una ciotola capiente. Unirvi il burro freddo a pezzi piccoli.
  2. Lavorare con la punta delle dita fino ad ottenere un composto simile al pane grattugiato (in questo modo il burro non si scalda e da ala preparazione un retrogusto amarognolo)
  3. Aggiungere le uova e lavorare velocemente fino ad ottenere un panetto compatto. Avvolgerlo nella pellicola per alimenti e far riposare in frigo almeno 2 ore.

Preparazione del ripieno:

  1. Lavorate con una frusta manuale la ricotta con le uova fino ad ottenere una crema liscia.
  2. Aggiungete il riso lessato e freddo insieme al pepe alla composta di ricotta e amalgamate bene il tutto.
  3. Incorporate i pisellini che avrete scottato in acqua bollente, il parmigiano, la provola tritata finemente e il pepe.
  4. Assaggiate la crema e se ritenete opportuno aggiungete pochissimo sale, tenendo presente che in cottura il parmigiano e la provola daranno sapore al ripieno.

Composizione della crostata:

  1. Stendete la pasta frolla in una sfoglia dello spessore di 4/5 mm e foderate uno stampo a cerniera alto precedentemente imburrato ed infarinato.
  2. Ritagliate la frolla in eccesso rimanendo un bordo all’interno dello stampo di circa 4 cm.
  3. Bucherellate con una forchetta il fondo di pasta frolla e distribuiteci la farcia.
  4. Livellate bene evitando la formazione di bolle d’aria e grattugiate sopra la pasta frolla avanzata.
  5. Infornate in forno già caldo a 170°C con funzione ventilato per circa 50/55 minuti.
  6. Se il vostro forno è statico fate cuocere la crostata a 180°C per circa 50 minuti nella parte centrale del forno .Fate attenzione a metà cottura di coprire la crostata con un foglio di alluminio per evitare che scurisca troppo .

I passaggi più importanti

La crostata mimosa rustica è un ottima ricetta per smaltire del risotto avanzato. Rispettando le dosi si ottengono ottimi risultati e volendo potete variare gli ingredienti che compongono la farcia, ad esempio se avanza del risotto al pomodoro potete usare invece che la provola della mozzarella e aromatizzarla con del basilico fresco.

Ottima sia calda che fredda si presta ad essere gustata anche durante le scampagnate .

Realizzatela in versione monoporzione utilizzando stampi da crostatina da 10 cm di diametro, il tempo di cottura si riduce a 22 minuti. le potete preparare giorni prima e congelare crude per poi cuocerle senza scongelarle per 40 minuti oppure cotte e farle rinvenire nel forno tiepido.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*