Panini al Latte

Print Friendly, PDF & Email

Una cosa che non può mancare fra le vostre conoscenze di pasticceria sono i Panini al Latte.Una vera goduria.quando mi è stata insegnata la ricetta mi si è aperto un mondo. Sono panini soffici e semplicissimi da fare ,con pochi ingredienti che si hanno sempre in dispensa, o almeno nella mia!!I panini al latte sono perfetti per la loro capacità di adattarsi a tutti i tipi di ripieno ,dalle confetture passando per la nutella ,ai salumi e formaggi, verdure grigliate, salmone o tonno in scatola ma anche semplici come pane per accompagnare il pranzo o la cena.Piacciono a tutti e si conservano benissimo nel congelatore per 1 mese abbondante.Io ne faccio un bel po e poi li congelo ,utilizzandoli come più mi piace a seconda dell’occasione.Alle feste vanno a ruba perché golosi e piccoli, si mangiano in un boccone e per gli aperitivi risulteranno la soluzione ideale.Non avete più scuse adesso , la ricetta l’avete e non vi resta altro che mettervi ai fornelli .

Tempi:

  • Difficoltà:facile
  • Preparazione:30 minuti più tempo di lievitazione circa 3 ore in tutto
  • Cottura:20 minuti a 190°C forno con funzione termoventilato
  • dose per circa 20/22 panini

 

Ingredienti:

  • 250 gr farina 00
  • 250 gr farina Manitoba
  • 60 gr burro
  • 40 gr strutto
  • 4 gr sale fino
  • 25 gr zucchero semolato
  • 12 gr lievito di birra
  • 200/250 gr latte appena tiepido

Preparazione:

  1. Setacciate le farine con lo zucchero e il sale nella ciotola e miscelatele aiutandovi con una frusta.
  2. Aggiungete il burro e lo strutto ,entrambi a temperatura ambiente.
  3. Sbriciolate il lievito di birra e versando a filo il latte iniziate ad impastare.
  4. La dose di latte varia a seconda dell’umidità della farina, quindi iniziate con 200 gr e lavorate molto bene la pasta.Se dovesse risultare ancora troppo soda aggiungetene ancora a cucchiaiate finché non otterrete una pasta dalla consistenza morbida ma che si stacca dal piano da lavoro .
  5. Coprite con pellicola per alimenti la ciotola e praticate qualche foro con i rebbi di una forchetta.Lasciate lievitare fino al raddoppio del volume, circa 2 ore in condizioni standard (circa 26°C)
  6. Riprendete la pasta e dividetela in pezzi della grandezza di un mandarino , appallottolatele ottenendo una forma sferica regolare e ponete su una teglia protetta da carta forno a lievitare ben distanziati fra loro.
  7. Una volta che avranno raddoppiato il volume fate cuocere in forno già caldo con funzione termo ventilato per 20 minuti a 190°C.Fino a completa doratura.

La dose di lievito in questa ricetta è perfetta per ambienti di casa sui 25/26 gradi. Se li dovete fare in un giorno molto caldo potete ridurre ulteriormente la dose di lievito scendendo fino a 6 gr. Cio non compromette la riuscita della ricetta ma anzi renderà i vostri panini al latte ancora più digeribili e facili da conservare.In inverno magari potete fare l’opposto ,aumentate la dose fino a 18 gr per facilitarvi nella lievitazione. Cio non toglie che se avete tempo per far lievitare la pasta l’ottimale sarebbe usare il meno lievito possibile favorendo un corretto e sempre più naturale  sviluppo della pasta in qualsiasi stagione dell’anno.

I passaggi più importanti

setacciate le farine sempre per evitare la formazione di grumi e rendere più liscio il composto

il tutto va lavorato energicamente finché non si stacca dalle pareti della ciotola

la pasta avrà alla fine un bel colore giallo paglierino e risulta soffice

far lievitare protetto con pellicola per alimenti

ricavate tanti pezzi grossi quando un mandarino

dategli una forma sferica e poneteli a lievitare su teglia protetta da carta forno

Scrivi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*